Nitecore MH20

4 anni ago written by

Ho ricevuto la Nitecore MH20 da Gearbest per essere recensita.

1 MH20 EN2 12 Zpsjmxglses

La torcia arriva in una confezione di cartone e plastica con i dati ANSI in evidenza.

 

All’interno della confezione troviamo la MH20 insieme a manuale, fodero, oring di scorta, clip e lacciolo. Dentro il tubo batteria della MH20 è stato inserito un sacchettino di silica gel.

La torcia è composta di 3 parti: testa, corpo batteria e tailcap. La testa è più larga del resto della torcia, questo le conferisce un aspetto distintivo.

 

Nitecore MH20 Mini1 Zpsdxcy7lbq

Nitecore MH20 Mini9 Zpslud7damr

Nitecore MH20 Mini12 Zpsywsrrula

 

La MH20 è una torcia clicky con interruttore elettronico a 2 stadi (può essere premuto piano fino al primo scatto, premendo più forte c’è un secondo scatto). Sotto al pulsante elettronico, posizionato in testa, c’è un led di stato di colore blu, ben visibile.

Nitecore MH20 Mini11 Zps9e8y52o8

 

Dal lato opposto della testa è presente la porta microusb per la ricarica. La torcia è IPX8 e la portaè  coperta da un pezzo di gomma spesso e morbido che oppone una certa resistenza per entrare in sede sulla microusb.

Nitecore MH20 Mini10 Zpsboosijnz

Nitecore MH20 Mini8 Zpsnra7lzem

 

Il tailcap è molto semplice nella sua costruzione dato che ospita solo la molla.

Nitecore MH20 Mini2 Zpscdpdyvp4

Permette il tailstand perché è piatto anche con il lacciolo inserito.

Nitecore MH20 Mini5 Zps8gyv7vhh

 

Il corpo batteria ha i filetti anodizzati al tailcap e alla testa per il lockout. Sono presenti 2 oring per la resistenza all’acqua. Oring e filettature sono arrivati ben lubrificati

Nitecore MH20 Mini4 Zpst6fefbvq

 

Le lavorazioni e le finiture sono eseguite senza imperfezioni. L’anodizzazione è uniforme in tutti i suoi punti e il lettering chiaro e in risalto.

 

Veniamo ora al funzionamento della torcia. La torcia è alimentabile con 18650, CR123 e RCR. La funzione di ricarica integrata è limitata alle 18650.

Il polo positivo alla testa è protetto contro l’inversione di polarità meccanicamente, quindi le flat top non funzionano.

Nitecore MH20 Mini7 Zpsrvlfdldf

 

Tutte le mie batterie 18650 entrano senza problemi. Il diametro interno del corpo torcia è quasi 19 mm.

Una volta inserita la batteria i led sotto al pulsante si accendono e legge il voltaggio della cella, comunicandocelo attraverso dei lampeggi (4 lampeggi, pausa 2 lampeggi =4.2 volt). Anche per le CR123 i lampeggi indicano la carica (da 6.4v a poco meno di 4.8v come riferimento). Non è fatta menzione per le 2 RCR (che non ho e non posso provare).

La torcia ha 5 livelli a luce fissa 3 livelli lampeggianti nascosti.

Dei 5 livelli a luce fissa, sono direttamente accessibili a torcia spenta sia il turbo che il firefly.

Per accedere al firefly da torcia spenta è sufficiente premere fino al primo step il pulsante per più di un secondo; invece per accedere al turbo è sufficiente tenere premuto completamente il pulsante per almeno un secondo.

L’accensione della torcia avviene normalmente con una pressione veloce e completa del pulsante. La torcia ha la memoria e si riaccende all’ultimo livello utilizzato.

A torcia accesa una pressione leggera permette di scorrere tutti i livelli da quello attuale a quello più luminoso e poi si ricomincia con il firefly via via verso il turbo. Per spegnere la torcia è necessaria una pressione completa.

 

Per accedere ai livelli lampeggianti nascosti bisogna accendere la torcia a qualunque livello, poi tenere premuto fino in fondo il pulsante per almeno un secondo. Ci troveremo quindi disponibili strobo, sos e beacon (un breve lampeggio ogni 3 secondi) che potremo ciclare con una leggera pressione del tasto (come faremmo normalmente per ciclare i livelli a luce fissa). La torcia si ricorda quale dei 3 selezioniamo e la prossima volta che entreremo in modalità “lampeggiante” avremo direttamente quello; ma non ha la memoria (quindi se sei in strobo e spegni, alla riaccensione torni normalmente all’ultimo livello a luce costante utilizzato).

 

I led fanno da funzione di locator, lampeggiando ogni 4 secondi. Questa funzione può essere disattivata premendo piano il pulsante (e riaccesi allo stesso modo). Secondo il manuale, la torcia può rimanere in standby con i locator accesi per 12 mesi, mentre con i locator spenti per 24 mesi prima di esaurire la cella. E’ sempre possibile tenere svitata una qualunque parte della torcia per ottenere un lockout fisico.

 

I livelli sono: 1000 lumen (2 ore), 410lumen (2h45’), 230 lumen (5h45’), 50 lumen (15h14’) e 1 lumen (235h). I dati sono ANSI e ricavati con una 18650 da 2600mAh.

La MH20 utilizza la tecnologia ATR (advanced temperature regulation) per limitare l’output automaticamente in funzione della temperatura dei componenti interni.

L’occhiometro non ha rivelato pwm a nessun livello.

 

La parabola è smooth e il vetro con il solito trattamento antiriflesso.

Nitecore MH20 Mini6 Zpspvvnjxap

 

Il bezel è bloccato in sede con abbondante frenafiletti rosso, una volta aperta la testa della MH20 si presenta così (è in attesa di un trapianto di led)

Nitecore MH20 Mini3 Zpstsmm6ifp

 

Qualche impressione

La torcia è relativamente corta per il riflettore. La testa larga dovuta al pulsante elettronico, alla ricarica e al riflettore può dare problemi a chi porta la torcia in tasca per via dello spessore non indifferente che fa raggiungere alla torcia. Nessun problema dentro alla tasca di una felpa o di un giaccone, ma nei jeans o in altri pantaloni tenuti aderenti fatica a entrare.

Il fodero da cintura può essere una soluzione per i mesi estivi.

Il pulsante è esposto e non è così difficile da trovare, grazie anche al locator. Per raggiungerlo più facilmente è possibile installare la clip in modo che “punti” direttamente su di esso. Così facendo si aumenta anche la resistenza al rotolamento.

La cover per la ricarica USB è piuttosto aderente ed è difficile che si impigli o esca di sede spontaneamente.

L’accessibilità di minimo massimo a torcia spenta è molto importante per me; in particolare il minimo da “solo” 1 lumen mi sembra sottostimato, ma è comunque molto più basso di molti altri livelli bassi di molte torce.

I livelli sono ben spaziati, veloci da ciclare grazie al tasto con lo scatto breve e senza PWM. Strobo&co sono facilmente accessibili e non interferiscono con i livelli “normali” a luce costante.

Il pulsante dual stage è molto semplice da usare una volta che si prende la mano, non tanto per la difficoltà nel controllare la pressione che separa una pressione parziale da una completa, ma per l’interfaccia che a volte farà spegnere la torcia o cambiare il livello quando vogliamo fare altro. Dopo qualche minuto di pratica si riesce a padroneggiare bene, inclusi strobo & co.

 

Ecco i runtime completi.

Nitecore MH20 Mini 23 Zps1th0vuvc

Il turbo ha il suo doppio step down, il livello minimo da 50 lumen è ben regolato.

Lo standard ansi per il runtime è il tempo al quale la luminosità è meno del 10% di quella iniziale.

Se è così io al turbo a tempo 0 ho un valore relativo del 100%, a 110 minuti 50,0%, a 113 il 10,3%.

L’andamento del grafico è fedele, invece di tenere monitorati i valori in tempo reale, ho filmato lo schermo del luxmetro e poi riportato i punti “salienti” dove cambiava davvero qualcosa.

Dato il carattere sperimentale della mia misura, direi che è accettabile e realistico un dato di 120 minuti, 2 ore.

Sul livello da 50 lumen invece no, dichiarano (14 ore e 15 minuti) 945 minuti quando io non ne ho ottenuti nemmeno 700.

 

Non tornano i conti per il livello alto e medio.

A occhio si vede che dal grafico che le curve sono praticamente le stesse a parte i primi 3 minuti, eppure il runtime secondo nitecore è 45 minuti in più per il livello alto rispetto al livello da 1000 lumen.

Per il medio dichiarano 5 ore e 45 minuti… io meno di 4 ore e mezza

Nitecore MH20 Mini 22 Zpselzgi1yy

 

Verso gli ultimi secondi di ogni test, la torcia ha flickerato e poi si è spenta. Il test si è interrotto lì, ma la torcia dopo qualche secondo si è riaccesa, ha continuato a flickerare per poi spegnersi e così via.

Article Categories:
18650 · EDC · NITECORE · Tiro